Estrogeni: probabilmente ne hai sentito parlare. Ma come influisce effettivamente sul tuo corpo? L’ormone sessuale femminile si trova solo nelle donne? E cosa c’entra il cibo? In questo articolo puoi leggere di più su come funzionano gli estrogeni.

Menopausa e terapia sostitutiva: sì ma quale?

Cos’è l’estrogeno?

Estrogeno è un termine comune che probabilmente ogni donna ha incontrato. Dopotutto, è un ormone sessuale femminile che svolge un ruolo importante nel ciclo mestruale ed è anche di grande importanza per la fertilità e la gravidanza. Quindi ha senso andare un po’ più a fondo per conoscere e capire un po’ meglio te stesso.

Gli ormoni sessuali hanno una grande influenza sul tuo corpo e una carenza a volte può portare a gravi conseguenze. Ma prima in generale: estrogeno è un termine collettivo e include ormoni femminili come estrone, estradiolo ed estriolo. Nel corpo femminile si formano principalmente nelle ovaie.

Lo sapevi? L’ormone sessuale femminile non si trova solo nelle donne, ma anche in piccole quantità negli uomini, ad esempio nei testicoli.

Anche gli estrogeni svolgono un ruolo nella contraccezione e gli ormoni si trovano nella pillola contraccettiva, ma non nella loro forma naturale. Contengono ormoni prodotti artificialmente con una struttura chimica leggermente diversa rispetto agli ormoni originali prodotti nel tuo corpo.

Funzioni ed effetti degli estrogeni

Gli estrogeni svolgono un ruolo in diverse aree: l’ovulazione, per esempio, è dovuto a questo ormone. Gli estrogeni sono anche coinvolti nella regolazione del ciclo mestruale. E quando è in arrivo una gravidanza, sono gli estrogeni che preparano l’utero. Il trio di estradiolo, estrone ed estriolo influenza lo sviluppo delle caratteristiche sessuali femminili durante la pubertà e influenza anche la ritenzione di liquidi nei tessuti e ossa, il livello di colesterolo e il sistema immunitario.

Tra gli estrogeni, spicca in particolare l’estradiolo: ha l’effetto più forte ed è quindi il principale responsabile di tutto ciò che gli ormoni sessuali attivano. L’estriolo, d’altra parte, è l’ormone più debole degli estrogeni.

A proposito: l’ormone sessuale femminile non è importante solo per la salute ormonale delle donne, ma anche per quella degli uomini. Nel corpo maschile influenza, tra le altre cose, il metabolismo osseo e la fertilità.

Sintomi da carenza di estrogeni

È abbastanza normale che le ovaie smettano di funzionare a un certo punto con l’avanzare dell’età, il che a sua volta riduce la produzione di estrogeni. Questa è la menopausa. Durante la menopausa, il corpo di una donna subisce un completo cambiamento ormonale. Non c’è niente che tu possa fare al riguardo. Ma ovviamente aiuta ad affrontarlo in anticipo. Quindi non solo sai cosa aspettarti, ma puoi anche riconoscere possibili carenze e agire di conseguenza.

I sintomi tipici includono vampate di calore, sudorazione e insonnia, nonché perdita della libido, dolori articolari, palpitazioni, nonché prestazioni ridotte, scarsa concentrazione o umore depresso. Tuttavia, non si può affermare con certezza che questi disturbi siano interamente dovuti agli ormoni femminili. Possono anche avere altre cause. La diminuzione dei livelli di estrogeni può anche aumentare il rischio di osteoporosi.

Può verificarsi anche una carenza di estrogeni prima della menopausa. Nelle donne più giovani questo si manifesta, ad esempio, in assenza o irregolarità delle mestruazioni, emorragie intermedie o addirittura infertilità.

A proposito, una tale carenza di estrogeni può avere varie cause. Si verifica, ad esempio, in caso di stress o malnutrizione. Anche l’attività fisica estrema o l’insufficienza surrenalica possono essere il fattore scatenante di una carenza di estrogeni.

Sintomi di_estrogen_dominance

Come la carenza di estrogeni, anche la

dominanza degli estrogeni ha una lunga lista di possibili sintomi. Questi includono vertigini, mal di testa, affaticamento, insonnia e sbalzi d’umore e depressione. Anche aumento di peso, mancanza di libido, tensione mammaria, infertilità, cicli irregolari e cisti ovariche possono essere sintomi. Così come azione lenta, ipertensione, ritenzione di liquidi, sviluppo di allergie, problemi articolari e perdita ossea.

La dominanza degli estrogeni è comune nelle donne ed è una causa comune di PMS. Può fornire un ottovolante emotivo ogni mese, che è effettivamente messo in moto dal fluttuante equilibrio ormonale. Il modo esatto in cui funziona può variare da donna a donna: alcune donne si lamentano di disturbi mentali, altre di fisici disagio .

Buono a sapersi: la dominanza degli estrogeni non significa che il tuo corpo stia producendo troppi estrogeni. Riguarda il rapporto tra questo ormone sessuale e il cosiddetto ormone luteale progesterone. Quando entrambi si verificano in un rapporto ottimale, c’è armonia in termini di equilibrio ormonale.

Quando c’è una carenza di progesterone, la sua controparte ha un effetto troppo forte, motivo per cui qui si parla di dominanza degli estrogeni. Questo può accadere anche quando c’è effettivamente una carenza di estrogeni nel tuo corpo.
Menopausa e ormoni: gli effetti collaterali degli estrogeni e le alternative naturali

Come misurare il tuo livello di estrogeni

Curioso? Per saperne di più sul tuo livello di estrogeni, puoi fare un esame del sangue da un ginecologo. Se soffri di lamentele o hai un motivo medico, nella maggior parte dei casi la tua assicurazione sanitaria coprirà i costi.

Ora esistono sul mercato anche test della saliva per uso domestico, che si occupano dell’equilibrio ormonale. Tuttavia, dovresti discutere i risultati del test con un medico in seguito.

Aumenta_your_oestrogens 

Non esiste una soluzione universale alla carenza di estrogeni. Le ragioni di una carenza possono variare da persona a persona, motivo per cui esistono diversi modi per aumentare il livello di estrogeni nel corpo. Ad esempio, durante la menopausa, un trattamento ormonale o terapia ormonale sostitutiva una possibilità.

Quali sono le opzioni? A seconda della tua situazione, puoi assumere estrogeni e progestinici artificiali sotto forma di unguento, supposte, compresse o cerotti. Ma prima di provare una cosa del genere, è importante consultare prima un medico per discutere i possibili rischi.

Previo accordo con il medico, durante la menopausa si può anche optare per medicinali a base di erbe – ad esempio con cohosh nero – o integratori alimentari con i cosiddetti isoflavoni. Questi ultimi appartengono al gruppo dei fitoestrogeni, che sono sostanze vegetali secondarie che assomigliano alla struttura chimica degli estrogeni.

Estrogeni negli alimenti

Vuoi riportare in equilibrio i tuoi ormoni in modo naturale? Quindi i fitoestrogeni a base vegetale, come isoflavoni e lignani, sono una buona scelta. I fitoestrogeni si legano nel tuo corpo ai recettori per gli estrogeni e hanno un effetto simile, ma meno pronunciato, sul tuo equilibrio ormonale.

La controparte vegetale degli ormoni del corpo si trova principalmente nella cucina asiatica. Ciò è ovviamente dovuto alla soia. Potresti anche descrivere il famoso fagiolo, che viene trasformato in tofu, tempeh o miso, come fonte principale di isoflavoni. Ci sono alcuni miti sui problemi di salute su questo. Tuttavia, il Centro nutrizionale considera gli isoflavoni della soia innocui per la salute se consumati in quantità normali.

L’effetto degli integratori alimentari a base di fitoestrogeni non è stato dimostrato, secondo il Nutrition Center. Inoltre, gli integratori ad alto dosaggio possono essere dannosi per la salute. Se stai prendendo in considerazione tali integratori alimentari, ti consigliamo vivamente di ottenere consulenza medica in anticipo.

I semi di lino fanno parte della cucina di ogni fan dei superfood. Quello che potresti non sapere è che oltre a preziosi acidi grassi e fibre, i semi di lino sono anche ricchi di fitoestrogeni, in particolare di lignani. Questo vale anche per i semi di zucca. Quali altri alimenti contengono fitoestrogeni? Segale, noci, aglio, olive, broccoli, cavolfiori, cavolini di Bruxelles e fragole, ma anche mirtilli e frutta secca.

Il nostro consiglio: noci e frutta secca in uno: il nostro mix di noci e bacche è perfetto per chiunque ne abbia voglia in uno spuntino equilibrato. Lo snack ideale per gli spostamenti con una porzione extra di proteine ​​di alta qualità e acidi grassi essenziali.

Sintomi premenopausa: come riconoscerli e affrontarli

Estrogeni: conclusione

  • L’estrogeno è un ormone sessuale femminile.
  • Si verifica principalmente nelle donne, ma anche in piccole quantità nel corpo maschile.
  • Gli estrogeni svolgono un ruolo importante nelle mestruazioni, nella fertilità e nella gravidanza.
  • Gli ormoni sessuali influiscono anche sulla stabilità delle ossa, sul livello di colesterolo e sul sistema immunitario.
  • Una carenza di estrogeni può causare vari disturbi. Di solito si verifica durante la menopausa, ma in alcuni casi si verifica anche nelle donne più giovani.
  • Inoltre, può verificarsi anche una dominanza di estrogeni, in particolare la sindrome premestruale è un disturbo comune associato a questo.
  • Gli estrogeni hanno una controparte vegetale, i fitoestrogeni. Si trovano nella soia, nei semi di lino, nei broccoli e nei frutti di bosco, tra le altre cose.